16 April 2017

Patriarchal Address at Easter 2017 - Allocuzione Patriarcale della Santa Pasqua 2017

Sub Tuum.


The Italian version is first, followed by the English version. 


*****************************************************

Ai membri della Corte di S. Maria di Walsingham, grazia e pace, e la mia Benedizione Apostolica in questa Domenica della Santa Pasqua, anno Domini 2017. Christus resurgens est! Oggi, celebriamo la vittoria di Cristo sul sepolcro. Celebriamo la gloriosa resurrezione di nostro Signore Jesu Christo. Il Sanctum Triduum è un tempo di morte ed un tempo della vita. È un tempo delle tenebre ed un tempo della luce. Il magno mistero è che per vivere è necessa-rio morire. Dobbiamo morire al mondo e vivere solo in Cristo. Cristo fu l’agnello perfetto per pagare il grandissimo debito del mondo. Ma, non possiamo credere solamente, senza opera, senza sofferenza. In verità dobbiamo appenderci alla croce come Cristo, poichè Cristo ci ha detto che dobbiamo prendere la nostra croce e seguirlo.
Oggi il mondo cammina nelle tenebre. Nonostante, in Cristo abbi-amo la speranza della vita aeterna per tutti chi credono veramente in Lui. Chi crede veramente in Cristo è ligato altamente alla vera Chiesa di Cristo, l’unica, santa, cattolica, ed apostolica Chiesa di Cris-to. Anche chi crede veramente in Cristo vive in accordo colla veris-sima dottrina cristiana. Il cuore della dottrina viene del Santo Cuore di Cristo.
Come sempre, esiste una forza grandissima contro la Chiesa e contro il popolo cristiano. Quella forza è una forza dell'anticristo. Questa è una grandissima guerra, la guerra aeterna tra bene e male. Amici in Cristo, dobbiamo combattere come soldati della Santa Cro-ce! Ma la nostra arma la più forte non è la pistola, non è la fucile, ma è la Santa Messa. Un sacerdote celebrando la Santa Messa fa più con-tro i nemici della Chiesa e della pace di tutti gli eserciti fortissimi del mondo.

Anche, come vi ho detto l’ultima Pasqua, sempre comportarvi, in abito appropriato, con parole appropriate, come ecclesiastici e come nobili di questa corte patriarcale antica. Sacerdoti, celebrate la Santa Messa per la pace e per la vittoria. Tutti di voi, orate il sacratissimo rosario. Sempre avete corragio di dire la verità dei Santi Vangeli, an-che se significa la vostra morte o un danno a voi. Prego, nonostante, che Dio ci preserva da ogni caduta!

Per proclamare il santo Vangelo non è l’odio. La verità è l’amore. Tutto l’amore nel mondo è trovato nel santo Vangelo di Cristo. Lo proclamiamo precisamente perchè amiamo tutti!
Oggi anche sono molto contento informarvi che abbiamo adesso una missione in Africa, ed i seminaristi stano avanzandi all’ordine dei Sacerdoti. Anche l’apostolato della Guardia di Walsingham, una con-tinuazione moderna del Gran Balivato e delle due Grandi Priorie dell’Ordine Teutonico Inperiale conferite al nostro Patriarcato e liga-ta alle diversi unità del patrimonio del patriarcato, continua di pros-perare e crescere. La Dichiarazione d’Intenti della Guardia è “Ispir-ando le vite di forza, compassione, e pace.” La Guardia è veramente un ministero religioso ed una vocazione religiosa.

Allora, torniamo alla Santa Pasqua, questo tempo gioioso. Ringranziamo per nostro Signore che ha appeso sulla Croce, quello legno benedetto, e che ha vinto il sepolcro e l’inferno stesso. Allora, preparatevi ricevere la benedizione di Dio.

Et benedictio Dei omnipotentis, Patris +, et Filii+, et Spiritus + Sancti, descendat super vos et maneat semper. R. Amen.


ENGLISH TRANSLATION:

To the members of the Court of Saint Maria of Walsingham, grace and peace, and my Apostolic blessing on this Easter Sunday A.D. 2017. Christus resurgens est! Today, we celebrate Christ's victo-ry over the tomb. We celebrate the glorious Resurrection of our Lord Jesus Christ. The Sacred Triduum is a time of death and of life. It is a time of darkness and of light. The great mystery is that in order to live you must die. We must die to the world and live only in Christ. Christ was the perfect lamb to pay the enormous debt of the world. But, we can't merely believe and stop there, without work, without suffering. Truly we must hang on the cross like Christ, because Christ told us that we must take up our cross and follow him.

Today the world walks in darkness. Despite that fact, in Christ we have the hope of everlasting life for all who truly believe in Him. Those who truly believe in Christ's will strongly align themselves with the true Church of Christ, the one, Holy, Catholic, and Apostol-ic Church of Christ. Those who believe in Christ live according to the true and authentic Christian doctrine. The heart of the doctrine is derived from and of the very essence of the Sacred Heart of Christ.
As always, there is a great force aligned against the Church and against the Christian people. That force is a force of the Antichrist. This is a great war, the eternal war between good and evil. Dear friends in Christ, we must fight as soldiers of the Cross! But our strongest weapon is not the pistol and not the rifle, but rather the Holy Mass. A priest celebrating mass does more than all strongest armies in the world put together.

Also, as I told you all last Easter, always conduct yourselves properly, in appropriate dress, with appropriate words, as clerics and nobles of the ancient and Patriarchal Court. Priests, celebrate the mass for peace and for victory. All of you, pray the Holy Rosary. Always be brave and preach the truth of the Holy Gospels, even if it means your death or harm comes to you. I pray, however, the God will preserve us from all harm!

To proclaim the holy Gospel is not hatred. The truth contained therein is love. All the love in the world is found in the Holy Gospel of Christ. We proclaim the Gospel precisely because we love all the people of the world!

Today also I am very pleased that we have now a mission in Af-rica, and seminarians are diligently progressing towards the Order of Priests. Even the apostolate of the Walsingham Guard, a modern continuation of the Grand Bailiwick and the two Grand Priories if the Imperial Teutonic Order vested in our Patriarchate, joined with the various other units that comprise part of the patrimony of the Patriarchate, continues to thrive and grow. The Mission Statement of the Guard is "Inspiring lives of strength, compassion, and peace." The Guard is truly a religious ministry and vocation.

So, returning specifically to Easter, this time of great joy, we give thanks unto the Lord that He hung on the Cross, that blessed wood, and who conquered both the grave and hell itself. Therefore, prepare yourselves to receive God's blessing.

Et benedictio Dei omnipotentis, Patris +, et Filii+, et Spiritus + Sancti, descendat super vos et maneat semper. R. Amen.